hanna artehanna bionda foto bianco-nero

Tutti abbiamo il nostro negativo, delle zone d'ombra, o visioni speculari e parliamo d'amore, là, dove io muoio.


Monday, June 4, 2007

Scrivere le poesie



"10 Per tutte le poesie mai ritoccate, per tutti i geniali flutti del pensiero che scrosciano e ti colgono senza ombrello e senza virgola. 10 per tutte le poesie che nascono all'improvviso come un'erezione, come quando hai le doglie, come quando si rompe una diga, e il punto? e la maiuscola? Che cambia? 10 e lode alle dimenticanze, sintomo del suprefluo e alle abbondanze a prima vista, cerchio che si chiude sul tentativo di arginare un fiume in piena che non bastano le braccia, porco cane. E ancora 10 e 10 e 10 a tutte le anime senza un sesso che non sanno nemmeno cos'è uno spartito ma suonano ad orecchio con le mani, imbrattandosi d'inchiostro fino ai capelli. E come omicidi, neonati assassini , si alzano con le mani sporche di blu, guardano a terra e lì, sagoma delle loro splendide malattie mentali, delle loro infanzie dolorose, effige del loro animo perpetuo in moto eterno vedono quel cadavere. E' la loro opera d'arte. Non può tornare indietro. L'opera è stata compiuta. E 10 e lode a chi non si fa scoprire, a chi scrive con un linguaggio universale, un linguaggio vero o assurdo folle amore per quel che significa senza sapere il suo vero nome. Versi senza titolo galleggiano anche ora nella mente del serial killer. Uccidi Hanna, la tua poesia farà risorgere ogni virgola morta ammazzata."
-questo é il commento lasciato da una lettrice delle mie poesie, ed é questo che vorrei confermare. Dopo i secoli dei versi di Leopardi, White, Pound o Pasolini, sarebbe ora di scrivere dei versi liberi, ma liberi proprio, da ripensamenti, da ritocchi, enciclopedie e traduzioni affannate. Delle "brutte copie". Un getto spontaneo, se manca una virgola o la parola appropriata...é ciò che dovrebbe emozionare, non un messaggio alla critica. Esuberante momento di emozione. Identità integrale, spontanea.
Che sia.


No comments: