hanna artehanna bionda foto bianco-nero

Tutti abbiamo il nostro negativo, delle zone d'ombra, o visioni speculari e parliamo d'amore, là, dove io muoio.


Monday, October 15, 2007

Qui ed ora /poesia

kleinerbaum schiele
a casa mia,
dalla finestra al secondo piano
entra la vita,
un morto suona la campana
per ultima volta
lo sguardo dipinge la castagna
che s'arrende a suolo
smorfie di luce
il gusto che provo sulle labbra
sa di bimbo che addita
una cialda al miele
dagli alberi
ritorna aroma di caffè
irrequieti ombre
forse da un'altra finestra
entra una vita diversa
ma io sono qui ed ora



N.B....un concetto di vita diverso,
forse sto rivalutando l'idea di solipsismo di Berkeley,
forse parlo di comprendere la vita che vediamo /qui ed ora/
invece di appoggiare il popolo di Birmania o adottare bambini a distanza,
qui c'è un vicino che fa la doccia con la nipotina di 11 anni,
sulla strada una vecchia non vede bene di passarla attraverso,
stamane una vicina insultava suo marito di epiteti sconci,
io organizzo le recite e le sfide ai ragazzini che si drogano,scansati da genitori in cerca di successo e denaro

2 comments:

blusfumato said...

cammino in punta dei piedi tra le tue parole per la prima volta e trovo stupendo colorarmi di te.. mi troverai spesso tra i tuoi versi ;*

Hanna said...

ciao!

è sempre bello sapere che qualcuno ha le mie orecchie!