hanna artehanna bionda foto bianco-nero

Tutti abbiamo il nostro negativo, delle zone d'ombra, o visioni speculari e parliamo d'amore, là, dove io muoio.


Wednesday, November 7, 2007

Noi siamo un colloquio

skype chat
non solo amore
ma depressione
e tristezze


paolo - sono depresso
hanna - daiiii! amore
xchè è l'autunno?
lei ti ha mollato?
l'andropausa?
paolo - si,
ciao
hanna - non lasciarmi cosiiiiiiii...
non posso vederti depresso, bisogna ristrutturarti!
paolo - vorrei star da solo con me stesso in questo periodo
hanna - credevo, volessi farne uno scoop,
l'intimità non è più una faccenda privata,
ed il depresso é uno che non si sente all'altezza, è stanco di diventare se stesso,
ti racconto una storia,
lo sai xche le madri non possono permettersi di ammalare mai?
xche sono in ansia x figli
paolo - depressione è una malattia della responsabilità
hanna -si, ma mancata,
se si assume la responsabilità dì essere se stessi, bisogna saper anche curare la patologia che ne deriva,
perché guarire significa essere capaci di sofferenza, di sopportazione, di pazienza
invece oggi chi ne è capace?
la gente in uganda o in india?
oggidì qui in occidente la depressione più che un infortunio è un modo di vivere.
se non lo sopporti però, allora ti metti in pensiero x qualcuno, ti distrae.
or su
inizia a preoccuparti per qualcosa...schiele-autoritratto
paolo - dici che il papa col tumore va bene?
hanna - no, il papa nn va bene,
eppoi se sei già in depressione vuol dire che il prossimo stadio sarà la guarigione
sai la politica di : "più giù di cosi non si può",
allora ci si attende risalita,
or sù!
daiii,scrivi qualcosa,magari una poesia o un pamphlet,
scrivimi una lettera d'amore,
che ne so,
ti confidi,
innamorati daccapo,
suonaaaaaaaa
paolo - ciao. grazie
hanna - la vera autenticità non sta nell'essere come si è, ma nel riuscire a somigliare al sogno che si ha di se stessi,
la liberazione dei propri impulsi - nietzsche, che è meglio di freud,
leggilo stasera invece della preghiera,
non puoi essere stanco di diventare se stesso, oppure prendila come viene,
se si può vivere senza gambe,cechi,paraplegici...perché non si può vivere depressi???
e farne se non un tesoro una qualità...

2 comments:

cooper said...

Sad talk. ;(
I love schiele

hugs hanna

HANNA said...

hello cooper!
pure io amo schiele!
have you read my poetry in yours blog?
grazie della visita