hanna artehanna bionda foto bianco-nero

Tutti abbiamo il nostro negativo, delle zone d'ombra, o visioni speculari e parliamo d'amore, là, dove io muoio.


Wednesday, November 5, 2008

Obama Luo rivendica gli antenati

If there is anyone out there who still doubts that America is a place where all things are possible, who still wonders if the dream of our founders is alive in our time, who still questions the power of our democracy,tonight is your answer.
Se c'è qualcuno la fuori chi ha ancora dei dubbi che in America ogni cosa è possibile, chi si meraviglia che i sogni di nostri avi si potevano avverare, chi non crede nel potere della nostra democrazia, la risposta sta in QUESTA SERA...

Barack Obama, il figlio di padre keniota della tribù Luo e della madre bianca di Kansas, afro-americano, oggi è stato eletto il 44-esimo presidente di USA.
Quando e nato Obama, i neri non erano nemmeno ammessi alle votazioni, e c'è chi fu ucciso per averlo fatto.




Ma oggi si scopre anche che il Presidente nero in realtà aveva una madre bianca, Stanley Ann Dunham Seotoro, di cui antenati erano George Washington Overall e Mary Duvall.
Obama e Bush Jr sono cugini di 11° grado tramite Samuel Hinckley, e dunque è imparentato anche con Bush Senior.
Bisogna tenere presente che in un Paese giovane come gli Stati Uniti, se si va indietro di tre secoli quasi chiunque abbia un avo tra i colonizzatori può vantare parentele illustri. Spulciando tra gli alberi genealogici si possono fare decine di scoperte e trarre conclusioni azzardate.Obama è imparentato con Harry Truman (33° presidente) tramite Mareen Duvall.
Obama è cugino di 8° grado con Jimmy Carter (39° presidente).C'é una sua parentela di nono grado con il vicepresidente Dick Cheney, su cui Obama ironizza in ogni comizio: «Tutti in famiglia hanno una pecora nera"
Il marito di una lontana cugina di Obama è Woodrow Wilson (28° presidente)
Obama stesso ha scritto che uno dei propri antenati sia Davis Jefferson.
Il sangue reale scorre nelle vene di Obama essendo suoi antenati nientemeno che Guglielmo I° ed Enrico II° d’Inghilterra.
Due o più tra i suoi antenati, sempre per parte di madre, erano proprietari di schiavi.

Invece il trisavolo di Michelle Obama, la possibile prossima first lady americana, era uno schiavo, lavorava in una piantagione a riso della Carolina del sud. Nato poco prima del 1850 in una famiglia di schiavi della tenuta di Friendfield (Campo amico) di Georgetown, fu liberato dopo la guerra di secessione, attorno al 1865, ma rimase a lavorare i terreni circostanti. Si chiamava Jim Robinson, e figurò nel censimento del 1880 come “contadino analfabeta”. Comparve in uno stato di famiglia del comune di qualche anno più tardi, sposato, con due figli, Gabriel e Fraser.

1 comment:

Valerio said...

...e quali saranno le conseguenze, socialmente parlando, se mai ce ne saranno?

Bacioni!!!