hanna artehanna bionda foto bianco-nero

Tutti abbiamo il nostro negativo, delle zone d'ombra, o visioni speculari e parliamo d'amore, là, dove io muoio.


Saturday, December 13, 2008

Obama caganer, vale più di Gesù-bimbo

IL CAGANER - è una caratteristica statuina folkloristica raffigurante una persona intenta a defecare. Figura tipica del costume locale, viene posta nei presepi allestiti nella Catalogna e in località nella Comunità Valenciana, oltre che nella vicina Andorra.
In lingua catalana è conosciuta anche con i nomi di l'home que caga o l'home que fa les seves necessitats....In italiano io direi: il cagatore.
Anche se non se ne conosce il significato originale, andato perduto nel tempo, si ritiene che la simbologia della figura possa essere ricondotta alla fertilità della terra, quasi come segno di buon auspicio per l'anno a venire.
Un altro significato ad essa attribuito è quello dell'uguaglianza fra le persone la cui funzione del defecare è identica al di là dello status sociale, appartenenza etnica, genere sessuale. Non a caso l'ambientazione è quella del presepe, uno dei maggiori simboli della cristianità e apogeo di un evento sorprendente come quello della nascita del Cristo.



L'Obamania è un vero e propio marketing virale che ha contagiato tutto e tutti. Un brand di successo che non si accontenta di marcare la Casa Bianca. Un fenomeno che già durante la campagna elettorale aveva fatto notare i suoi eccessi ed esploso dopo la notte del quattro novembre.
Obama Barack Hussein, tra magliette, pumpkin, orologi, cappotti per cani, non può non figurare nella più tradizionale delle rappresentazioni natalizie: il presepe. A Napoli la statuina di Obama è una delle più ricercate e in Spagna il presidente eletto ha esordito anche fra i caganers/cagatori/
Non solo Re Magi e pastorelli, il tradizionale presepe catalano prevede tra gli immancabili protagonisti una figura troppo indaffarata per essere adorante, ovvero il "caganer": che viene piazzato strategicamente in qualche angolo /di preferenza, dietro un cespuglio/ onde rappresentare, nel Teatro della Natività, il dissacrante e l’umano.
Ma che è una stella!
E feconda il futuro.

1 comment:

Fernando P said...

Hi hanna!!! from Buenos Aires