hanna artehanna bionda foto bianco-nero

Tutti abbiamo il nostro negativo, delle zone d'ombra, o visioni speculari e parliamo d'amore, là, dove io muoio.


Friday, October 2, 2009

Festival Body Art di Nancy, le protesi dell'uomo

La tecnologia fa sentire potenti, eccita. E in ogni uomo esiste il desiderio di essere un super-uomo per comandare gli altri, anche "a pulsante".
E' lo studio di un gruppo di artisti ibridi che ha dato vita al Festival Body Art di Nancy: un viaggio nel mondo cyber attraverso esperienze virtuali, cinema-live e contatto con macchine di nuova generazione.

Siamo tutti ibridi. La razza del tipo uomo macchina è stata vivisezionata in tutti i suoi aspetti attraverso danze, spettacoli di strada e serate fetish al Festival Body Art di Nancy (T.o.t.e.m). Creativi cyber punk e ghotic riflettono sull'importanza del piacere che l'uomo prova attraverso videogiochi, sextoys e apparecchi tecnologici vari che rendono l'uomo più bello, più grande, più forte. Potentissimo.
La macchina ad alta velocità, la motocicletta, il telecomando, il mouse del computer e il joystick dotano l’essere umano di poteri che altrimenti non avrebbe. La volontà di andare sempre oltre utilizzando delle protesi che momentaneamente aiutano a riuscire meglio e quindi a provare piacere è un aspetto rintracciabile sin dall’era primitiva.
Unico nel suo genere in Francia, il festival biennale obbliga i partecipanti a riflettere sul corpo e sui suoi limiti nel mondo contemporaneo. Pensata dal gruppo teatrale Materia Prima e da Maison Close, la rassegna riunisce una cinquantina di artisti tra pittori, fotografi, scultori, video-artisti e teatranti per un totale di 300 opere esposte al pubblico per la durata di un mese.

La particolarità di quest’anno è indubbiamente la presenza nella rassegna di un film festival chiamato Hybrid Film Fest che punta a mettere in luce quelle nuove forme creative e tecniche e quelle nuove tendenze che trasformano il mondo dell’arte e della cultura contemporanee. Una delle esibizioni più stravaganti è sicuramente quella degli Amazing Cabaret Rouge, la "baracca mutante" che propone un viaggio attraverso la musica elettronica e il cabaret berlinese con un mix di fetish, strem punk e cyber punk nei suoni e nelle immagini. Si tratta di un appuntamento per tutte le tribù che vogliono arrivare all’alba con l’ospite d’eccezione di questa edizione: il rock glam punk dei Dead sexy inc.

Il festival bandisce categoricamente l’uso di sostanze stupefacenti che alterano la sensazione del piacere. La differenza tra protesi e droga è molto netta: la prima, caratterizzata dall’apparecchio tecnologico, serve a provare per un periodo di tempo limitato la sensazione desiderata senza per questo alterare minimamente lo stato cognitivo dell’individuo che ne fa uso; la seconda, che porta ad una sensazione di esaltazione e piacere paragonabile alla prima, causa danni cognitivi e non permette all’individuo di uscire illeso dall’esperienza di piacere.

1 comment:

Anonymous said...

necessita di verificare:)