hanna artehanna bionda foto bianco-nero

Tutti abbiamo il nostro negativo, delle zone d'ombra, o visioni speculari e parliamo d'amore, là, dove io muoio.


Tuesday, February 9, 2010

Destinazione Tokio Hotel, frammento del libro

Destinazione Tokio Hotel - Dorotea de Spirito -16 anni di Viterbo.
Dorotea è una fan sfegatata di "Tokio Hotel"
Questo è il suo primo libro pubblicato da Mondadori nell'aprile 2008, prezzo 14 euro.
Ecco un frammento del libro:

"Non fingere di non avermi sentito, bamboli­na di porcellana, sto parlando con te... Ho saputo che l'hai riaccolto a braccia aperte. Complimenti, sul serio, ti ammiro: un gesto molto generoso da parte tua, o molto stupido"

Fa male, cavoli! Non so cosa bruci di più, se i miei poveri adduttori contratti, che gridano pietà, o le ferite che mi si stanno aprendo dentro.
Davanti a me c'è Giulia. Credo che stia coglien­do solo brandelli di questa conversazione a senso unico. Vedo il suo collo fremere nel desiderio di voltarsi, ma resiste. Sappiamo a cosa andremmo incontro voltandoci a parlare. Non a una sempli­ce punizione: trenta minuti fisse sulle punte, fer­me, immobili a sentire le unghie lacerarsi e la pelle aprirsi a contatto con la durezza del gesso. Mi chie­do se questa pratica provenga direttamente dal ma­nuale del bravo inquisitore spagnolo! Non voglio un castigo, accidenti, fa troppo male...
Ma anche il veleno sputato da questa cretina fa male, perché non si trova un hobby? Perché non si mette a colle­zionare granelli di sabbia del deserto? Così la spe­diamo in Egitto e non se ne parla più!
- "Sei veramente una santa, o una stupida, se vuoi la mia opinione. Ma in fondo guardati! Che razza di bambina viziata sei, non fai mai qualcosa in cui credi, sei una marionetta! Prima credevi di aver dato una grande risposta con quella battuta brillante? Sei ridicola! Sei solo una povera, debo­le illusa. Guarda a cosa ti sei attaccata! A quattro bambocci costruiti a tavolino! Ti hanno colpito? Ti hanno affascinato con i loro jeans scuri e il look ag­gressivo? Pensavi di diventare più forte? Più catti­va? Illusa, sei solo una sciocca illusa... e stupida, per di più. Lo sanno tutti in città, tutti, tutta la cit­tà lo sa: che sei una povera cornuta"
...
Lo schiocco secco della mia mano sulla sua guan­cia fende l'aria e rimbomba come un' esplosione sulla musica classica che continua a fuoriuscire dall'impianto....

No comments: